Le prove di seguito descritte sono state fatte con la versione 2.3.2 (versione serial).
Non testata su versioni inferiori.
Il mirror (RAID1) è fatto tramite una suite del sistema operativo freeBSD e non tramite un controller

Installazione

Durante l’installazione di pfSense è possibile scegliere il GEOM MIRROR per costruire un volume logico sul quale installare il sistema operativo. Le immagini di seguito mostrano graficamente come farlo:
Selezionare < Setup GEOM Mirror >

pfSense: Come Creare un Raid di Dischi

Selezionare < Yes, setup a GEOM mirror >

pfSense: Come Creare un Raid di Dischi

Scegliere il disco primario dall’elenco; nell’esempio quello riconosciuto come ada:0

pfSense: Come Creare un Raid di Dischi

Scegliere il secondo disco; nell’esempio quello riconosciuto come ada:1

pfSense: Come Creare un Raid di Dischi

Nella schermata seguente scegliere OK

pfSense: Come Creare un Raid di Dischi

A questo punto è possibile proseguire con l’installazione

pfSense: Come Creare un Raid di Dischi

pfSense: Come Creare un Raid di Dischi

pfSense: Come Creare un Raid di Dischi

pfSense: Come Creare un Raid di Dischi

pfSense: Come Creare un Raid di Dischi

pfSense: Come Creare un Raid di Dischi

Monitor del Mirror

In dashboard dobbiamo aggiungere due widget: S.M.A.R.T. Status e GEOM Mirror Status.

Il primo ci da un feedback sul disco mentre il secondo sullo stato del mirror.

pfSense: Come Creare un Raid di Dischi

Queste informazioni ci servono in caso di problemi.
Abbiamo simulato la rottura di un disco staccando quello collegato fisicamente al controller sata1 (ada 0 SN D0283511214).
Il sistema operativo ci dava le informazioni riportate nella figura seguente:

pfSense: Come Creare un Raid di Dischi

Lo stato del Mirror è DEGRADED, mentre il disco che prima era ada0 è scomparso. Possiamo identificare il disco grazie al seriale, quindi aprendo l’appliance e sostituendolo.
Di norma il disco ada0 è connesso fisicamente al controller Sata1, il disco ada1 è connesso al controller Sata2. Nella nostra simulazione, abbiamo staccato il disco connesso al controller Sata1 e lo abbiamo “sostituito” con uno nuovo.
Nella schermata seguente, si vede che il Mirror viene ricostruito automaticamente non appena il disco viene “cambiato”.
Tutte le fasi di simulazione le abbiamo fatte spegnendo sempre l’appliance. Non è prevista la sostituzione di un disco a caldo.
Nell’immagine seguente si vede il processo automatico di ricostruzione del RAID. Alle fine, lo stato sarà “Complete” con entrambi i dischi ACTIVE.

pfSense: Come Creare un Raid di Dischi

Miniserver YouTube
Cluster Proxmox 3 nodi con Ceph
OpenVAS Vulnerability Assessment Scanner

Condividi questo articolo:


Articoli correlati