FreeNAS: dimensionamento hardware

By |Categories: TrueNas|2,6 min read|
FreeNas
Corso OPNsense
Corso pfSense Gratuito
[vc_row][vc_column_text css=”.vc_custom_1555684544002{margin-top: 75px !important;}”]

Come scegliere il giusto hardware per sfruttare tutte le caratteristiche di TrueNAS.

[vc_separator css=”.vc_custom_1555684558207{margin-top: -20px !important;}”]Obiettivo di questo articolo è fornire una guida pratica al dimensionamento hardware.

TrueNAS è il sistema operativo di classe enterprise basato su FreeBSD, giunto alla versione 11.2.

La prima considerazione sull’hardware da fare è relativa all’innovativo e rivoluzionario File System ZFS utilizzato da TrueNAS.

Questo Filesystem è stato concepito e pensato per essere Controllerless, quindi è FORTEMENTE SCONSIGLATO l’utilizzo di controller RAID. Chi è del mestiere, sa che in passato, i controller RAID sono sempre stati una componente fondamentale ed indispensabile per uno storage affidabile. Con i Filesystem di nuova generazione come ZFS, questi controller sono destinati a diventare obsoleti (e a cadere in disuso) in quanto ZFS ha fatto della gestione diretta del RAID uno dei suoi cavalli di battaglia.

Di seguito approfondiremo le caratteristiche principali che devono avere i sistemi hardware in modo da non incorrere a spiacevoli sorprese.JTVCYWRyb3RhdGUlMjBiYW5uZXIlM0QlMjIyJTIyJTVE

Requisiti Hardware Minimi:

[vc_separator align=”align_left” border_width=”2″ css=”.vc_custom_1520327102334{margin-top: -20px !important;}”]Per utilizzare al meglio TrueNAS e tutte le sue caratteristiche come il Filesystem ZFS, le configurazioni in RAID ZFS, gli snapshots, LACP sulle NIC e Failover, sono necessarie alcune considerazioni sulla scelta dell’hardware che andremo ad utilizzare.

Seppur TrueNAS è compatibile con un’ampia moltitudine di hardware, sarà necessario fare le scelte giuste in fase di progetto per non incorrere in colli di bottiglia o ancora peggio nell’impossibilità di utilizzare alcune interessanti features del nostro NAS.

Potete consultare l’elenco del nostro hardware certificato per TrueNAS a questo link: https://www.miniserver.it/server-nas

Operating System Storage: E’ lo spazio dove viene installato il sistema operativo. Si Raccomanda di utilizzare un volume a parte e si sconsiglia fortemente l’installazione del sistema operativo sullo storage principale.

Spazio minimo: 16 GB

Spazio raccomandato: 32 GB o 64 GB

Tipologia di spazio per Sistema operativo ambienti Home e small office: USB disk

Tipologia di spazio per Sistema operativo ambienti small office o enterprise: industrial SSD o MSATA disk

Si consiglia l’utilizzo di configurazione in RAID in caso di utilizzo negli ambienti enterprise.

Architettura hardware: 64 bit

CPU: Si raccomanda fortemente CPU Intel per tutti i tipi di ambienti.

Per utilizzare la funzionalità della crittografia dei volumi AES-XTS si RACCOMANDA l’uso di una CPU Intel con le istruzioni AES-IN.

RAM: Minimo per piccoli storage 4 GB o 8 GB, RAM non ECC

RAM ambienti enterprise: 16 GB o 64 GB, RAM ECC. Per calcolare la RAM necessaria in ambienti Enterprise, si può pensare a 1 GB di RAM per TB di spazio storage. ES: 60 TB di spazio necessitano di 64 GB di RAM.

Architettura dello Storage: I dischi di archiviazione devono essere collegati direttamente alla board per consentire a TrueNAS di fornire tolleranza di errore RAID ZFS. Le schede RAID hardware SONO FORTEMENTE SCONSIGLIATE perché impediscono a TrueNAS l’accesso diretto ai dischi e riducono drasticamente l’affidabilità.

In caso di grandi volumi raid sono consigliati i controller HBA specificatamente testati e certificati.

Si raccomandano dischi rigidi specifici per NAS come WD Red.

Si consigliano schede Ethernet Intel da 1 GbE o 10 GbE.

Restiamo a disposizione dei lettori qualora avessero domande o volessero segnalarci miglioramenti al presente articolo.

Contattaci mediante il form contatti: https://blog.miniserver.it/contatti/

Miniserver YouTube
Cluster Proxmox 3 nodi con Ceph
OpenVAS Vulnerability Assessment Scanner

Condividi questo articolo:


Articoli correlati

[vc_row][vc_column_text css=”.vc_custom_1555684544002{margin-top: 75px !important;}”]

Come scegliere il giusto hardware per sfruttare tutte le caratteristiche di TrueNAS.

[vc_separator css=”.vc_custom_1555684558207{margin-top: -20px !important;}”]Obiettivo di questo articolo è fornire una guida pratica al dimensionamento hardware.

TrueNAS è il sistema operativo di classe enterprise basato su FreeBSD, giunto alla versione 11.2.

La prima considerazione sull’hardware da fare è relativa all’innovativo e rivoluzionario File System ZFS utilizzato da TrueNAS.

Questo Filesystem è stato concepito e pensato per essere Controllerless, quindi è FORTEMENTE SCONSIGLATO l’utilizzo di controller RAID. Chi è del mestiere, sa che in passato, i controller RAID sono sempre stati una componente fondamentale ed indispensabile per uno storage affidabile. Con i Filesystem di nuova generazione come ZFS, questi controller sono destinati a diventare obsoleti (e a cadere in disuso) in quanto ZFS ha fatto della gestione diretta del RAID uno dei suoi cavalli di battaglia.

Di seguito approfondiremo le caratteristiche principali che devono avere i sistemi hardware in modo da non incorrere a spiacevoli sorprese.

Requisiti Hardware Minimi:

[vc_separator align=”align_left” border_width=”2″ css=”.vc_custom_1520327102334{margin-top: -20px !important;}”]Per utilizzare al meglio TrueNAS e tutte le sue caratteristiche come il Filesystem ZFS, le configurazioni in RAID ZFS, gli snapshots, LACP sulle NIC e Failover, sono necessarie alcune considerazioni sulla scelta dell’hardware che andremo ad utilizzare.

Seppur TrueNAS è compatibile con un’ampia moltitudine di hardware, sarà necessario fare le scelte giuste in fase di progetto per non incorrere in colli di bottiglia o ancora peggio nell’impossibilità di utilizzare alcune interessanti features del nostro NAS.

Potete consultare l’elenco del nostro hardware certificato per TrueNAS a questo link: https://www.miniserver.it/server-nas

Operating System Storage: E’ lo spazio dove viene installato il sistema operativo. Si Raccomanda di utilizzare un volume a parte e si sconsiglia fortemente l’installazione del sistema operativo sullo storage principale.

Spazio minimo: 16 GB

Spazio raccomandato: 32 GB o 64 GB

Tipologia di spazio per Sistema operativo ambienti Home e small office: USB disk

Tipologia di spazio per Sistema operativo ambienti small office o enterprise: industrial SSD o MSATA disk

Si consiglia l’utilizzo di configurazione in RAID in caso di utilizzo negli ambienti enterprise.

Architettura hardware: 64 bit

CPU: Si raccomanda fortemente CPU Intel per tutti i tipi di ambienti.

Per utilizzare la funzionalità della crittografia dei volumi AES-XTS si RACCOMANDA l’uso di una CPU Intel con le istruzioni AES-IN.

RAM: Minimo per piccoli storage 4 GB o 8 GB, RAM non ECC

RAM ambienti enterprise: 16 GB o 64 GB, RAM ECC. Per calcolare la RAM necessaria in ambienti Enterprise, si può pensare a 1 GB di RAM per TB di spazio storage. ES: 60 TB di spazio necessitano di 64 GB di RAM.

Architettura dello Storage: I dischi di archiviazione devono essere collegati direttamente alla board per consentire a TrueNAS di fornire tolleranza di errore RAID ZFS. Le schede RAID hardware SONO FORTEMENTE SCONSIGLIATE perché impediscono a TrueNAS l’accesso diretto ai dischi e riducono drasticamente l’affidabilità.

In caso di grandi volumi raid sono consigliati i controller HBA specificatamente testati e certificati.

Si raccomandano dischi rigidi specifici per NAS come WD Red.

Si consigliano schede Ethernet Intel da 1 GbE o 10 GbE.

Restiamo a disposizione dei lettori qualora avessero domande o volessero segnalarci miglioramenti al presente articolo.

Contattaci mediante il form contatti: https://blog.miniserver.it/contatti/

Miniserver YouTube
Cluster Proxmox 3 nodi con Ceph
OpenVAS Vulnerability Assessment Scanner

Condividi questo articolo:


Articoli correlati

Torna in cima
WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux